LEVARSI LA CISPA DAGLI OCCHI

Comunicato stampa

Abbiamo il piacere di segnalare la proiezione, all’interno della rassegna Cinemaperitivo, del film documentario:
LEVARSI LA CISPA DAGLI OCCHI
Leggere e scrivere aspettando la libertà
di Carlo Concina e Cristina Maurelli
Una produzione Eidonfilm, con il contributo di Cisproject – Leggere Libera-mente
Durata: 69’ - Anno di produzione 2013
 
Domenica 8 dicembre 2013 ore 16:00
Cinema BABYLON
Rosa Luxemburg Strasse 30
10178 Berlino
Tel. +49 30 2425969
(Al Babylon è possibile acquistare direttamente sia i DVD che i CALENDARI)
 

Saranno presenti gli autori e alcuni protagonisti del film. Inoltre, verrà presentato il calendario poetico 2014 del Laboratorio di scrittura creativa del carcere di Milano-Opera a cura di Silvana Ceruti, con 16 fotografie di Margherita Lazzati.

Muri, sbarre, chiavi. Il carcere è un posto di frontiera. Ma lettura e scrittura possono aiutare a ritrovare un senso, a dare valore a giorni sempre uguali. Le poesie dei detenuti, i loro scritti, le loro pagine preferite ci accompagnano in un viaggio all’interno del carcere alla ricerca del significato della parola “libertà”.
 
Il film è girato nel carcere di massima sicurezza di Milano-Opera, dove scrittori e artisti vengono invitati “dentro” per creare un ponte con il “fuori”. Ed è proprio in questo spazio di confine che la nostra umanità ha una seconda chance, ritrovando nel linguaggio poetico e letterario un punto di incontro e di riscatto. E al di là del dolore, della desolazione e a volte della violenza, è possibile una nuova alfabetizzazione emotiva che può aiutare a ricollocare se stessi dentro un diverso destino.
http://www.levarsilacispadagliocchi.it

CALENDARIO 2014
 
Il Laboratorio di scrittura creativa ha luogo da vent’anni a cadenza settimanale grazie alla volontà, all’impegno e alla perseveranza di due volontari: Silvana Ceruti – fondatrice e responsabile – e Alberto Figliolia – coadiutore. Per le persone detenute, il laboratorio è un luogo di aggregazione e di incontro, oltre che un ponte con l’esterno, preziosa occasione per chi è costretto a una vita di reclusione. A coloro che prendono parte a questa iniziativa, il laboratorio insegna, attraverso l’uso del linguaggio poetico, ad esprimere i sentimenti che risiedono nelle profondità dell’animo e i pensieri che si affollano nella mente.
Anche quest’anno il Laboratorio di scrittura creativa ha attivamente collaborato con la fotografa Margherita Lazzati, che ha fornito il materiale iconografico per la realizzazione del il Calendario 2014: 16 fotografie da lei scelte e abbinate a una selezione di poesie composte da persone detenute.

 
Il Calendario è edito dalla casa editrice milanese La Vita Felice ed è in vendita online al prezzo di 10 euro, che verranno devoluti ai progetti in essere del laboratorio.
 
“La parola e l’immagine insieme svelano un percorso di conoscenza e trasformazione del tempo, la lieve traccia dell’esistenza umana – spiega Giuseppe Carnovale, uno dei  partecipanti al Laboratorio di scrittura creativa. Margherita Lazzati e i corsisti seguono questo percorso, spinti dal desiderio di conoscere meglio il mondo e anche se stessi. Lo sguardo è rivelatore di stati d’animo profondi, così come i modi espressivi permettono una fotografia nel segno della poesia”.
 
Ufficio stampaTML Comunicazione - Giovanna Pasini – tel. +39 02 86454812
Share Button