Classic Open Air a Berlino

Dal clubbing alla musica classica: Berlino la musica ce l’ha nel sangue e la contiene tutta, senza distinzioni di genere. Il Classic Open Air è la storica rassegna che ha colorato di atmosfere sonore la suggestiva piazza di Gendarmenmarkt in Mitte dal 7 al 12 luglio 2011. Arrivato alla sua 20^ edizione, questo “Festival del Giubileo” ha offerto alle migliaia di visitatori un calendario di 7 concerti, che ha condotto in un viaggio dall’opera al pop gli amanti della musica a 360 °

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 7 LUGLIO ore 19.30
La prima notte. Il meglio del Classic Open Air.


Il concerto d’apertura è stato guidato dal celebre conduttore austriaco Herbert Feuerstein, che ha presentato una selezione dei 20 migliori titoli risultati protagonisti in questi 20 anni di Festival. In una gamma musicale che ha spaziato dall’opera, all’operetta, al cross-over, dieci solisti, riunitisi apposta per l’occasione, hanno lavorato insieme allo Studiochor Art Of Contrast, ad ospiti internazionali provenienti dall’Austria e dall’Italia, e alla Anhaltische Philharmonie Dessau sotto la direzione di GMD Antony Hermus. A conclusione del concerto spettacolo di fuochi pirotecnici.

Gendarmenmarkt - Foto: Emilio Esbardo

VENERDÌ 8 LUGLIO ore 19.30
Una serata italiana.

La musica dello “Stivale” ha sempre rivestito un ruolo importantissimo nella storia del Classic Open Air, dalla “Notte d’estate italiana” a “La Dolce Vita” con le canzoni napoletane, al concerto a tema su Puccini e sui suoi incontri musicali con Verdi, Mascagni, Lehár e Gershwin, all’opera di gala con i celebri solisti quali Montserrat Caballé, Lucia Aliberti, José Cura, Jose Carreras e la soprana Barbara Krieger. Il concerto, tenutosi l’8 luglio, ha visto protagonista la Krieger, impegnata nei classici del melodramma italiano con la collaborazione del Berliner Konzert Chor e della Neue Elbland Philharmonie, diretta dal maestro Mario De Rose. Direttore d’orchestra: José Cura.

SABATO 9 LUGLIO ore 11.00
Concerto per bambini: “Nola Note in viaggio d’orchestra”

L’istrionica Nola Note ha trasformato l’ensamble classico musicale in un parco giochi all’insegna dell’avventura; suoi complici sono stati tamburi, trombe e i suoi amici Pina Picollo e Konrad Kontrabass. Belle melodie e ritmi accattivanti ispirati al Concerto Grosso e alle moderne musiche delle colonne sonore dei film hanno delineato un viaggio affascinante per l’ascolto sia dei grandi che dei piccini. Carmina Burana/Credo – ore 19.30
Nella prima parte del concerto, “Credo”, la musica si è colorata di suoni maestosi che hanno riflesso l’omonimo testo latino e hanno visto come protagonisti cantanti di fama mondiale come Poznaner Knabenchor, il Coro della Singakademie Frankfurt (Oder), solisti internazionali e la Brandenburgisches Staatsorchester Frankfurt / Oder. Nella seconda tranche, caratterizzata dall’amata “Oh Fortuna” di Carl Orff, l’umore musicale è cambiato per caricarsi di un’enfasi ritmica e di spettacolari effetti scenico-visivi.

 

DOMENICA 10 LUGLIO ore 19.30 Highlights from Operetta&Musical


Parti integranti del Classic Open Air da quasi 20 anni, l’Operetta ed il Musical rappresentano due generi musicali i cui confini non sono stati mai proprio così distinti. Per tentare di delimitarli, “Madame Operetta” e “Miss Musical” si sono contesi il ruolo di miglior genere attraverso la medesima ugola del soprano Anna Maria Kaufmann, accompagnata dal tenore messicano Jorge Jiminez.

LUNEDÌ 11 LUGLIO ore 19.30
Concerto degli Scorpions


Non ha bisogno di presentazioni la band che ha varcato i confini tedeschi per diventare famosa in tutto il mondo, vantando una vendita di circa 100 milioni di dischi. Accanto ai brani dell’ultimo album “Sting in the Tail ” (disco di platino in Germania), con cui la band si è congedata dal suo amato pubblico e interrompe la sua carriera, una carrellata dei loro intramontabili successi di sempre. In chiusura, spettacolo di fuochi pirotecnici.

MARTEDÌ 12 LUGLIO ore 19.30
Royal Philharmonic Orchestra in concerto, “The Complete James Bond”

I film di James Bond-007 e la relativa colonna sonora di John Barry possono tranquillamente assurgere allo status di culto; motivo per cui l’attore Dominique Horwitz ha ripercorso i 50 anni della celebre pellicola attraverso una carrellata musicale, diretta dal direttore d’orchestra americano Carl Davis e magistralmente eseguita dalla Royal Philharmonic Orchestra di Londra assieme alla cantante inglese Mary Carewe.

HOMEPAGE: www.classicopenair.de

LE SUGGESTIONI DELLA PIAZZA DEI GENDARMI


Il Deutscher Dom, il Französischer Dom e la Konzerthaus formano una triade architettonica suggestiva che dà origine ad una delle più affascinanti piazze di Berlino: la Gendarmenmarkt. Il suo nome, derivante dal francese “gens d’armes”, fa riferimento ad un reggimento prussiano, formato da soldati ugonotti, a cui era stato garantito asilo in questa piazza con l’editto di Potsdam (1685), dopo la loro espulsione dalla Francia. Oggi il duomo francese ospita il Museo degli Ugonotti, mentre quello tedesco una mostra permanente dedicata alla storia del Parlamento tedesco. La statua di Friedrich Schiller, opera di Reinhold Begas, che dal 1871 si trovava al centro della piazza, fu rimossa dai nazisti e restituita a Berlino est soltanto nel 1988 dopo un lungo esilio nell’altra metà della città.

di Barbara La Cecilia - foto di Emilio Esbardo

Share Button